to all hi-tech lovers



Indagine Intel Security: Solo il 45% dei consumatori protegge i gadget tecnologici ricevuti in regalo a Natale



Intel Security ha annunciato oggi i risultati del secondo studio annuale McAfee Most Hackable Holiday Gifts che include la lista dei regali

maggiormente a rischio di violazione da parte dei criminali informatici ed è stato realizzato con l'obiettivo di identificare i potenziali rischi per la sicurezza associati ai regali più popolari in queste festività in arrivo. Al primo posto, la categoria di regali maggiormente a rischio hacker include laptop e PC, seguiti da smartphone e tablet, lettori multimediali e streaming stick, dispositivi per la domotica, e, infine, i droni. Oltre a stilare l'elenco, Intel Security ha condotto un sondaggio per identificare i comportamenti a rischio degli utenti durante la stagione natalizia per informarli ed educarli su come proteggersi al meglio.
Il mondo digitale di oggi si evolve velocemente, e la nostra dipendenza da Internet è in continuo aumento. Un recente attacco DDoS (distributed denial of service) è stato effettuato da una botnet composta da webcam non protette e altri dispositivi IOT, e ha paralizzato molti siti web popolari legati al dominio Dyn. E' importante che gli utenti comprendano che possono aiutare a combattere questi attacchi, accertandosi che i propri dispositivi siano aggiornati con le ultime patch, cosa che aiuta a ridurre i rischi delle minacce più recenti.

“Non sorprende che i dispositivi connessi rimangano in cima alla lista dei desideri per i regali anche quest'anno. Ciò che è allarmante è che i consumatori non siano consapevoli di quali comportamenti rappresentino un rischio per la sicurezza", ha dichiarato Gary Davis, chief consumer security evangelist at Intel Security. "Gli utenti spesso non vedono l'ora di utilizzare il loro nuovo gadget appena lo ricevono e e non si preoccupano della sicurezza. I criminali informatici potrebbero sfruttare questa mancanza di attenzione come una via semplice per carpire i dati personali, esponendo i consumatori a minacce informatiche o al furto di identità o anche utilizzando dispositivi non protetti per lanciare attacchi DDoS come nel recente attacco Dyn".

Mentre la maggior parte degli intervistati è consapevole delle vulnerabilità dei propri dispositivi connessi più vecchi, come computer portatili (73% a livello globale, 43% in Italia), telefoni cellulari (70% a livello globale, 50% in Italia) e tablet (69% a livello globale, 63% in Italia), non si rende conto dei rischi dei nuovi dispositivi connessi, come i droni (20% a livello globale, 26% in Italia), i giochi per bambini (21% a livello globale, 32% in Italia), dispositivi per la realtà virtuale (18% a livello globale, 27% nel nostro paese), e regali IoT per animali domestici (11% a livello globale, 17% in Italia). Mentre la tecnologia continua ad evolversi, è essenziale che gli utenti comprendano i rischi connessi ai dispositivi, anche quelli più impensati. Mentre il 75% degli intervistati a livello globale e in Italia, ritiene che sia molto importante proteggere la propria identità online e i dispositivi connessi a Internet, quasi la metà non sa se sta prendendo le misure di sicurezza adeguate per farlo.

I regali a maggior rischio hacker di quest'anno sono:
1. Computer portatili e PC - Laptop e PC sono dei bellissimi regali, tuttavia, le applicazioni dannose indirizzate ai PC sono molto diffuse, e non sono limitate solo ai dispositivi con sistem a operativo Windows.

2. Smartphone and Tablet – I risultati del sondaggio hanno rivelato che il 64% degli utenti prevede di acquistare uno smartphone o un tablet durante queste festività. Proprio come nel caso di PC e laptop, il malware potrebbe tradursi nel furto di informazioni personali e finanziarie.

3. Media Player e Streaming Stick – I lettori multimediali e gli streaming stick hanno cambiato il modo in cui si guardano i film e la TV, ma gli utenti possono inconsapevolmente “invitare” un criminale informatico nel loro salotto, se non aggiornano il proprio dispositivo.

4. Applicazioni e dispositivi per le smart Home e la domotica – I dispositivi domestici connessi di oggi e le applicazioni permettono di controllare gli appartamenti direttamente dallo smartphone. Purtroppo, gli hacker hanno rivelato tecniche che potrebbero essere utilizzate per compromettere serrature dotate di collegamento Bluetooth e altri dispositivi di automazione domestica.

5. Droni – si prevede che le vendite di droni cresceranno di più di $ 20 miliardi di dollari entro il 2022. Possono fornire prospettive uniche quando si tratta di riprese video e foto, ma se non adeguatamente protetti questi dispositivi potrebbero consentire agli hacker di disturbare il segnale GPS, o di dirottare il drone attraverso la sua applicazione per lo smartphone.

Per non rovinare l'atmosfera natalizia
Per rimanere protetti e vivere le festività più gioiosamente e in modo più sicuro, Intel Security suggerisce di prendere le seguenti precauzioni:

Proteggere i dispositivi. I dispositivi elettronici connessi sono oggetti essenziali per controllare la propria casa e le informazioni personali. E' indispensabile avere insallato un software di sicurezza completo, come McAfee LiveSafe™.
Usare solo connessioni Wi-Fi sicure. L'utilizzo dei dispositivi, come ad esempio le applicazioni smart home, con un Wi-Fi pubblico potrebbe lasciare gli utenti e le loro case vulnerabili ai rischi.
Mantenere il software aggiornato. Applicare le patch che vengono rilasciate dal produttore. Installare gli aggiornamenti immediatamente per garantire che il dispositivo sia protetto dalle minacce note.
Utilizzare una password efficace o un codice PIN. Se il dispositivo la supporta, utilizzare un'autenticazione a più fattori (MFA) in quanto può includere elementi come una periferica di fiducia, il volto, impronte digitali, ecc. per rendere il login più sicuro.
Controllare prima di fare clic. Diffidare di link da parte di sconosciuti e utilizzare sempre un software per la navigazione sicura per rimanere protetti. Passando il mouse sopra il link si visualizza l'URL completa di destinazione, che appare nell'angolo inferiore del browser.

TORNA ALLA PAGINA PRINCIPALE


Indagine Intel Security: Solo il 45% dei consumatori protegge i gadget tecnologici ricevuti in regalo a Natale



Intel Security ha annunciato oggi i risultati del secondo studio annuale McAfee Most Hackable Holiday Gifts che include la lista dei regali

maggiormente a rischio di violazione da parte dei criminali informatici ed è stato realizzato con l'obiettivo di identificare i potenziali rischi per la sicurezza associati ai regali più popolari in queste festività in arrivo. Al primo posto, la categoria di regali maggiormente a rischio hacker include laptop e PC, seguiti da smartphone e tablet, lettori multimediali e streaming stick, dispositivi per la domotica, e, infine, i droni. Oltre a stilare l'elenco, Intel Security ha condotto un sondaggio per identificare i comportamenti a rischio degli utenti durante la stagione natalizia per informarli ed educarli su come proteggersi al meglio.
Il mondo digitale di oggi si evolve velocemente, e la nostra dipendenza da Internet è in continuo aumento. Un recente attacco DDoS (distributed denial of service) è stato effettuato da una botnet composta da webcam non protette e altri dispositivi IOT, e ha paralizzato molti siti web popolari legati al dominio Dyn. E' importante che gli utenti comprendano che possono aiutare a combattere questi attacchi, accertandosi che i propri dispositivi siano aggiornati con le ultime patch, cosa che aiuta a ridurre i rischi delle minacce più recenti.

“Non sorprende che i dispositivi connessi rimangano in cima alla lista dei desideri per i regali anche quest'anno. Ciò che è allarmante è che i consumatori non siano consapevoli di quali comportamenti rappresentino un rischio per la sicurezza", ha dichiarato Gary Davis, chief consumer security evangelist at Intel Security. "Gli utenti spesso non vedono l'ora di utilizzare il loro nuovo gadget appena lo ricevono e e non si preoccupano della sicurezza. I criminali informatici potrebbero sfruttare questa mancanza di attenzione come una via semplice per carpire i dati personali, esponendo i consumatori a minacce informatiche o al furto di identità o anche utilizzando dispositivi non protetti per lanciare attacchi DDoS come nel recente attacco Dyn".

Mentre la maggior parte degli intervistati è consapevole delle vulnerabilità dei propri dispositivi connessi più vecchi, come computer portatili (73% a livello globale, 43% in Italia), telefoni cellulari (70% a livello globale, 50% in Italia) e tablet (69% a livello globale, 63% in Italia), non si rende conto dei rischi dei nuovi dispositivi connessi, come i droni (20% a livello globale, 26% in Italia), i giochi per bambini (21% a livello globale, 32% in Italia), dispositivi per la realtà virtuale (18% a livello globale, 27% nel nostro paese), e regali IoT per animali domestici (11% a livello globale, 17% in Italia). Mentre la tecnologia continua ad evolversi, è essenziale che gli utenti comprendano i rischi connessi ai dispositivi, anche quelli più impensati. Mentre il 75% degli intervistati a livello globale e in Italia, ritiene che sia molto importante proteggere la propria identità online e i dispositivi connessi a Internet, quasi la metà non sa se sta prendendo le misure di sicurezza adeguate per farlo.

I regali a maggior rischio hacker di quest'anno sono:
1. Computer portatili e PC - Laptop e PC sono dei bellissimi regali, tuttavia, le applicazioni dannose indirizzate ai PC sono molto diffuse, e non sono limitate solo ai dispositivi con sistem a operativo Windows.

2. Smartphone and Tablet – I risultati del sondaggio hanno rivelato che il 64% degli utenti prevede di acquistare uno smartphone o un tablet durante queste festività. Proprio come nel caso di PC e laptop, il malware potrebbe tradursi nel furto di informazioni personali e finanziarie.

3. Media Player e Streaming Stick – I lettori multimediali e gli streaming stick hanno cambiato il modo in cui si guardano i film e la TV, ma gli utenti possono inconsapevolmente “invitare” un criminale informatico nel loro salotto, se non aggiornano il proprio dispositivo.

4. Applicazioni e dispositivi per le smart Home e la domotica – I dispositivi domestici connessi di oggi e le applicazioni permettono di controllare gli appartamenti direttamente dallo smartphone. Purtroppo, gli hacker hanno rivelato tecniche che potrebbero essere utilizzate per compromettere serrature dotate di collegamento Bluetooth e altri dispositivi di automazione domestica.

5. Droni – si prevede che le vendite di droni cresceranno di più di $ 20 miliardi di dollari entro il 2022. Possono fornire prospettive uniche quando si tratta di riprese video e foto, ma se non adeguatamente protetti questi dispositivi potrebbero consentire agli hacker di disturbare il segnale GPS, o di dirottare il drone attraverso la sua applicazione per lo smartphone.

Per non rovinare l'atmosfera natalizia
Per rimanere protetti e vivere le festività più gioiosamente e in modo più sicuro, Intel Security suggerisce di prendere le seguenti precauzioni:

Proteggere i dispositivi. I dispositivi elettronici connessi sono oggetti essenziali per controllare la propria casa e le informazioni personali. E' indispensabile avere insallato un software di sicurezza completo, come McAfee LiveSafe™.
Usare solo connessioni Wi-Fi sicure. L'utilizzo dei dispositivi, come ad esempio le applicazioni smart home, con un Wi-Fi pubblico potrebbe lasciare gli utenti e le loro case vulnerabili ai rischi.
Mantenere il software aggiornato. Applicare le patch che vengono rilasciate dal produttore. Installare gli aggiornamenti immediatamente per garantire che il dispositivo sia protetto dalle minacce note.
Utilizzare una password efficace o un codice PIN. Se il dispositivo la supporta, utilizzare un'autenticazione a più fattori (MFA) in quanto può includere elementi come una periferica di fiducia, il volto, impronte digitali, ecc. per rendere il login più sicuro.
Controllare prima di fare clic. Diffidare di link da parte di sconosciuti e utilizzare sempre un software per la navigazione sicura per rimanere protetti. Passando il mouse sopra il link si visualizza l'URL completa di destinazione, che appare nell'angolo inferiore del browser.

TORNA ALLA PAGINA PRINCIPALE


Indagine Intel Security: Solo il 45% dei consumatori protegge i gadget tecnologici ricevuti in regalo a Natale



Intel Security ha annunciato oggi i risultati del secondo studio annuale McAfee Most Hackable Holiday Gifts che include la lista dei regali

maggiormente a rischio di violazione da parte dei criminali informatici ed è stato realizzato con l'obiettivo di identificare i potenziali rischi per la sicurezza associati ai regali più popolari in queste festività in arrivo. Al primo posto, la categoria di regali maggiormente a rischio hacker include laptop e PC, seguiti da smartphone e tablet, lettori multimediali e streaming stick, dispositivi per la domotica, e, infine, i droni. Oltre a stilare l'elenco, Intel Security ha condotto un sondaggio per identificare i comportamenti a rischio degli utenti durante la stagione natalizia per informarli ed educarli su come proteggersi al meglio.
Il mondo digitale di oggi si evolve velocemente, e la nostra dipendenza da Internet è in continuo aumento. Un recente attacco DDoS (distributed denial of service) è stato effettuato da una botnet composta da webcam non protette e altri dispositivi IOT, e ha paralizzato molti siti web popolari legati al dominio Dyn. E' importante che gli utenti comprendano che possono aiutare a combattere questi attacchi, accertandosi che i propri dispositivi siano aggiornati con le ultime patch, cosa che aiuta a ridurre i rischi delle minacce più recenti.

“Non sorprende che i dispositivi connessi rimangano in cima alla lista dei desideri per i regali anche quest'anno. Ciò che è allarmante è che i consumatori non siano consapevoli di quali comportamenti rappresentino un rischio per la sicurezza", ha dichiarato Gary Davis, chief consumer security evangelist at Intel Security. "Gli utenti spesso non vedono l'ora di utilizzare il loro nuovo gadget appena lo ricevono e e non si preoccupano della sicurezza. I criminali informatici potrebbero sfruttare questa mancanza di attenzione come una via semplice per carpire i dati personali, esponendo i consumatori a minacce informatiche o al furto di identità o anche utilizzando dispositivi non protetti per lanciare attacchi DDoS come nel recente attacco Dyn".

Mentre la maggior parte degli intervistati è consapevole delle vulnerabilità dei propri dispositivi connessi più vecchi, come computer portatili (73% a livello globale, 43% in Italia), telefoni cellulari (70% a livello globale, 50% in Italia) e tablet (69% a livello globale, 63% in Italia), non si rende conto dei rischi dei nuovi dispositivi connessi, come i droni (20% a livello globale, 26% in Italia), i giochi per bambini (21% a livello globale, 32% in Italia), dispositivi per la realtà virtuale (18% a livello globale, 27% nel nostro paese), e regali IoT per animali domestici (11% a livello globale, 17% in Italia). Mentre la tecnologia continua ad evolversi, è essenziale che gli utenti comprendano i rischi connessi ai dispositivi, anche quelli più impensati. Mentre il 75% degli intervistati a livello globale e in Italia, ritiene che sia molto importante proteggere la propria identità online e i dispositivi connessi a Internet, quasi la metà non sa se sta prendendo le misure di sicurezza adeguate per farlo.

I regali a maggior rischio hacker di quest'anno sono:
1. Computer portatili e PC - Laptop e PC sono dei bellissimi regali, tuttavia, le applicazioni dannose indirizzate ai PC sono molto diffuse, e non sono limitate solo ai dispositivi con sistem a operativo Windows.

2. Smartphone and Tablet – I risultati del sondaggio hanno rivelato che il 64% degli utenti prevede di acquistare uno smartphone o un tablet durante queste festività. Proprio come nel caso di PC e laptop, il malware potrebbe tradursi nel furto di informazioni personali e finanziarie.

3. Media Player e Streaming Stick – I lettori multimediali e gli streaming stick hanno cambiato il modo in cui si guardano i film e la TV, ma gli utenti possono inconsapevolmente “invitare” un criminale informatico nel loro salotto, se non aggiornano il proprio dispositivo.

4. Applicazioni e dispositivi per le smart Home e la domotica – I dispositivi domestici connessi di oggi e le applicazioni permettono di controllare gli appartamenti direttamente dallo smartphone. Purtroppo, gli hacker hanno rivelato tecniche che potrebbero essere utilizzate per compromettere serrature dotate di collegamento Bluetooth e altri dispositivi di automazione domestica.

5. Droni – si prevede che le vendite di droni cresceranno di più di $ 20 miliardi di dollari entro il 2022. Possono fornire prospettive uniche quando si tratta di riprese video e foto, ma se non adeguatamente protetti questi dispositivi potrebbero consentire agli hacker di disturbare il segnale GPS, o di dirottare il drone attraverso la sua applicazione per lo smartphone.

Per non rovinare l'atmosfera natalizia
Per rimanere protetti e vivere le festività più gioiosamente e in modo più sicuro, Intel Security suggerisce di prendere le seguenti precauzioni:

Proteggere i dispositivi. I dispositivi elettronici connessi sono oggetti essenziali per controllare la propria casa e le informazioni personali. E' indispensabile avere insallato un software di sicurezza completo, come McAfee LiveSafe™.
Usare solo connessioni Wi-Fi sicure. L'utilizzo dei dispositivi, come ad esempio le applicazioni smart home, con un Wi-Fi pubblico potrebbe lasciare gli utenti e le loro case vulnerabili ai rischi.
Mantenere il software aggiornato. Applicare le patch che vengono rilasciate dal produttore. Installare gli aggiornamenti immediatamente per garantire che il dispositivo sia protetto dalle minacce note.
Utilizzare una password efficace o un codice PIN. Se il dispositivo la supporta, utilizzare un'autenticazione a più fattori (MFA) in quanto può includere elementi come una periferica di fiducia, il volto, impronte digitali, ecc. per rendere il login più sicuro.
Controllare prima di fare clic. Diffidare di link da parte di sconosciuti e utilizzare sempre un software per la navigazione sicura per rimanere protetti. Passando il mouse sopra il link si visualizza l'URL completa di destinazione, che appare nell'angolo inferiore del browser.

TORNA ALLA PAGINA PRINCIPALE


 SEI NELLA PAGINA 305   Link pagine: 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34 - 35 - 36 - 37 - 38 - 39 - 40 - 41 - 42 - 43 - 44 - 45 - 46 - 47 - 48 - 49 - 50 - 51 - 52 - 53 - 54 - 55 - 56 - 57 - 58 - 59 - 60 - 61 - 62 - 63 - 64 - 65 - 66 - 67 - 68 - 69 - 70 - 71 - 72 - 73 - 74 - 75 - 76 - 77 - 78 - 79 - 80 - 81 - 82 - 83 - 84 - 85 - 86 - 87 - 88 - 89 - 90 - 91 - 92 - 93 - 94 - 95 - 96 - 97 - 98 - 99 - 100 - 101 - 102 - 103 - 104 - 105 - 106 - 107 - 108 - 109 - 110 - 111 - 112 - 113 - 114 - 115 - 116 - 117 - 118 - 119 - 120 - 121 - 122 - 123 - 124 - 125 - 126 - 127 - 128 - 129 - 130 - 131 - 132 - 133 - 134 - 135 - 136 - 137 - 138 - 139 - 140 - 141 - 142 - 143 - 144 - 145 - 146 - 147 - 148 - 149 - 150 - 151 - 152 - 153 - 154 - 155 - 156 - 157 - 158 - 159 - 160 - 161 - 162 - 163 - 164 - 165 - 166 - 167 - 168 - 169 - 170 - 171 - 172 - 173 - 174 - 175 - 176 - 177 - 178 - 179 - 180 - 181 - 182 - 183 - 184 - 185 - 186 - 187 - 188 - 189 - 190 - 191 - 192 - 193 - 194 - 195 - 196 - 197 - 198 - 199 - 200 - 201 - 202 - 203 - 204 - 205 - 206 - 207 - 208 - 209 - 210 - 211 - 212 - 213 - 214 - 215 - 216 - 217 - 218 - 219 - 220 - 221 - 222 - 223 - 224 - 225 - 226 - 227 - 228 - 229 - 230 - 231 - 232 - 233 - 234 - 235 - 236 - 237 - 238 - 239 - 240 - 241 - 242 - 243 - 244 - 245 - 246 - 247 - 248 - 249 - 250 - 251 - 252 - 253 - 254 - 255 - 256 - 257 - 258 - 259 - 260 - 261 - 262 - 263 - 264 - 265 - 266 - 267 - 268 - 269 - 270 - 271 - 272 - 273 - 274 - 275 - 276 - 277 - 278 - 279 - 280 - 281 - 282 - 283 - 284 - 285 - 286 - 287 - 288 - 289 - 290 - 291 - 292 - 293 - 294 - 295 - 296 - 297 - 298 - 299 - 300 - 301 - 302 - 303 - 304 - 305 - 306 - 307 - 308 - 309 - 310 - 311 - 312 - 313 - 314 - 315 - 316 - 317 - 318 - 319 - 320 - 321 - 322 - 323 - 324 - 325 -



Mail: press@tecnologopercaso.com

Privacy &
Cookies



Powered by MMS - © 2016 EUROTEAM