to all hi-tech lovers



Positive Technologies ha rilevato una pericolosa vulnerabilità nel kernel Linux



Positive Technologies - produttore leader nella fornitura di soluzioni di sicurezza aziendale, gestione delle vulnerabilità, analisi delle minacce e protezione delle applicazioni

– ha recentemente annunciato che uno dei propri esperti, Alexander Popov, ha rilevato e risolto una vulnerabilità (CVE-2017-2636) nel kernel Linux che consentiva agli utenti locali di ottenere dei privilegi e causare Denial of Service. Il problema riguarda la maggior parte delle note distribuzioni Linux, tra cui RHEL 6/7, Fedora, SUSE, Debian, e Ubuntu.
L'azienda raccomanda agli utenti di installare gli ultimi aggiornamenti di sicurezza e di bloccare manualmente il modulo difettoso per salvaguardare l'uso del sistema operativo, sia nei contesti aziendali che nelle proprie abitazioni.
La falla scoperta è stata introdotta il 22 giugno 2009 ed è stata poi rilevata durante le chiamate di sistema di prova con la syzkaller fuzzer. Il 28 febbraio 2017, Alexander Popov ha segnalato la vulnerabilità a kernel.org, allegato la patch per risolvere il problema e il prototipo di exploit. Il 7 marzo la vulnerabilità CVE-2017-2636 è stata resa nota e sono stati pubblicati i relativi aggiornamenti di sicurezza. Il bug può essere attenuato con specifiche regole in grado di bloccare il caricamento dei moduli del kernel.

TORNA ALLA PAGINA PRINCIPALE


Positive Technologies ha rilevato una pericolosa vulnerabilità nel kernel Linux



Positive Technologies - produttore leader nella fornitura di soluzioni di sicurezza aziendale, gestione delle vulnerabilità, analisi delle minacce e protezione delle applicazioni

– ha recentemente annunciato che uno dei propri esperti, Alexander Popov, ha rilevato e risolto una vulnerabilità (CVE-2017-2636) nel kernel Linux che consentiva agli utenti locali di ottenere dei privilegi e causare Denial of Service. Il problema riguarda la maggior parte delle note distribuzioni Linux, tra cui RHEL 6/7, Fedora, SUSE, Debian, e Ubuntu.
L'azienda raccomanda agli utenti di installare gli ultimi aggiornamenti di sicurezza e di bloccare manualmente il modulo difettoso per salvaguardare l'uso del sistema operativo, sia nei contesti aziendali che nelle proprie abitazioni.
La falla scoperta è stata introdotta il 22 giugno 2009 ed è stata poi rilevata durante le chiamate di sistema di prova con la syzkaller fuzzer. Il 28 febbraio 2017, Alexander Popov ha segnalato la vulnerabilità a kernel.org, allegato la patch per risolvere il problema e il prototipo di exploit. Il 7 marzo la vulnerabilità CVE-2017-2636 è stata resa nota e sono stati pubblicati i relativi aggiornamenti di sicurezza. Il bug può essere attenuato con specifiche regole in grado di bloccare il caricamento dei moduli del kernel.

TORNA ALLA PAGINA PRINCIPALE


Positive Technologies ha rilevato una pericolosa vulnerabilità nel kernel Linux



Positive Technologies - produttore leader nella fornitura di soluzioni di sicurezza aziendale, gestione delle vulnerabilità, analisi delle minacce e protezione delle applicazioni

– ha recentemente annunciato che uno dei propri esperti, Alexander Popov, ha rilevato e risolto una vulnerabilità (CVE-2017-2636) nel kernel Linux che consentiva agli utenti locali di ottenere dei privilegi e causare Denial of Service. Il problema riguarda la maggior parte delle note distribuzioni Linux, tra cui RHEL 6/7, Fedora, SUSE, Debian, e Ubuntu.
L'azienda raccomanda agli utenti di installare gli ultimi aggiornamenti di sicurezza e di bloccare manualmente il modulo difettoso per salvaguardare l'uso del sistema operativo, sia nei contesti aziendali che nelle proprie abitazioni.
La falla scoperta è stata introdotta il 22 giugno 2009 ed è stata poi rilevata durante le chiamate di sistema di prova con la syzkaller fuzzer. Il 28 febbraio 2017, Alexander Popov ha segnalato la vulnerabilità a kernel.org, allegato la patch per risolvere il problema e il prototipo di exploit. Il 7 marzo la vulnerabilità CVE-2017-2636 è stata resa nota e sono stati pubblicati i relativi aggiornamenti di sicurezza. Il bug può essere attenuato con specifiche regole in grado di bloccare il caricamento dei moduli del kernel.

TORNA ALLA PAGINA PRINCIPALE


 SEI NELLA PAGINA 250   Link pagine: 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34 - 35 - 36 - 37 - 38 - 39 - 40 - 41 - 42 - 43 - 44 - 45 - 46 - 47 - 48 - 49 - 50 - 51 - 52 - 53 - 54 - 55 - 56 - 57 - 58 - 59 - 60 - 61 - 62 - 63 - 64 - 65 - 66 - 67 - 68 - 69 - 70 - 71 - 72 - 73 - 74 - 75 - 76 - 77 - 78 - 79 - 80 - 81 - 82 - 83 - 84 - 85 - 86 - 87 - 88 - 89 - 90 - 91 - 92 - 93 - 94 - 95 - 96 - 97 - 98 - 99 - 100 - 101 - 102 - 103 - 104 - 105 - 106 - 107 - 108 - 109 - 110 - 111 - 112 - 113 - 114 - 115 - 116 - 117 - 118 - 119 - 120 - 121 - 122 - 123 - 124 - 125 - 126 - 127 - 128 - 129 - 130 - 131 - 132 - 133 - 134 - 135 - 136 - 137 - 138 - 139 - 140 - 141 - 142 - 143 - 144 - 145 - 146 - 147 - 148 - 149 - 150 - 151 - 152 - 153 - 154 - 155 - 156 - 157 - 158 - 159 - 160 - 161 - 162 - 163 - 164 - 165 - 166 - 167 - 168 - 169 - 170 - 171 - 172 - 173 - 174 - 175 - 176 - 177 - 178 - 179 - 180 - 181 - 182 - 183 - 184 - 185 - 186 - 187 - 188 - 189 - 190 - 191 - 192 - 193 - 194 - 195 - 196 - 197 - 198 - 199 - 200 - 201 - 202 - 203 - 204 - 205 - 206 - 207 - 208 - 209 - 210 - 211 - 212 - 213 - 214 - 215 - 216 - 217 - 218 - 219 - 220 - 221 - 222 - 223 - 224 - 225 - 226 - 227 - 228 - 229 - 230 - 231 - 232 - 233 - 234 - 235 - 236 - 237 - 238 - 239 - 240 - 241 - 242 - 243 - 244 - 245 - 246 - 247 - 248 - 249 - 250 - 251 - 252 - 253 - 254 - 255 - 256 - 257 - 258 - 259 - 260 - 261 - 262 - 263 - 264 - 265 - 266 - 267 - 268 - 269 - 270 - 271 - 272 - 273 - 274 - 275 - 276 - 277 - 278 - 279 - 280 - 281 - 282 - 283 - 284 - 285 - 286 - 287 - 288 - 289 - 290 - 291 - 292 - 293 - 294 - 295 - 296 - 297 - 298 - 299 - 300 - 301 - 302 - 303 - 304 - 305 - 306 - 307 - 308 - 309 - 310 - 311 - 312 - 313 - 314 - 315 - 316 - 317 - 318 - 319 - 320 - 321 - 322 - 323 - 324 - 325 - 326 - 327 - 328 - 329 - 330 - 331 - 332 - 333 - 334 - 335 - 336 - 337 - 338 - 339 - 340 - 341 - 342 - 343 - 344 - 345 - 346 - 347 - 348 - 349 - 350 - 351 - 352 - 353 - 354 - 355 - 356 - 357 - 358 - 359 - 360 - 361 - 362 - 363 - 364 - 365 -



Mail: press@tecnologopercaso.com

Privacy &
Cookies



Powered by MMS - © 2016 EUROTEAM