to all hi-tech lovers



Officine CST sceglie Aruba per migrare i propri dati in Cloud, prima in Public e poi in Private



Aruba è stata scelta da Officine CST, uno dei gruppi leader nella gestione di processi di riconciliazione-certificazione del credito verso la Pubblica

Amministrazione, nella necessità di migrare i propri dati in cloud. Prima di rivolgersi ad Aruba, l'azienda operava attrezzando uno o più rack con sistemi server sempre più complessi, situati presso il data center di un altro provider, ma la gestione di hardware fisico portava con sé delle problematiche, quali la verifica e il monitoraggio costante della ridondanza dei sistemi - per evitare eventuali “point of failure” legati all'infrastruttura hardware - scarsa scalabilità, minima reattività in caso di necessità e attività di manutenzione e controllo molto dispendiosa.
L'azienda si è, quindi, rivolta ad Aruba che ha lavorato ad un piano di migrazione verso una soluzione di Public Cloud, in tal modo ha azzerato il downtime dovuto allo switch e consentito un approccio ai sistemi Cloud di Aruba con piena soddisfazione in termini di continuità del servizio e performance. La continua crescita dei progetti, sia in termini numerici che di portata, ha poi spinto Officine CST ad un ulteriore approfondimento progettuale: le sempre maggiori necessità di performance e di risorse, hanno infatti portato ad una successiva migrazione su una soluzione di Private Cloud di Aruba, completata, inoltre, da un sistema di Disaster Recovery in grado di garantire i massimi livelli di protezione dati. Attualmente quindi, i servizi di Officine CST vengono gestiti da un Virtual Data Center in Private Cloud che risponde perfettamente alle esigenze dell'azienda e a quelle dei relativi clienti.

TORNA ALLA PAGINA PRINCIPALE


Officine CST sceglie Aruba per migrare i propri dati in Cloud, prima in Public e poi in Private



Aruba è stata scelta da Officine CST, uno dei gruppi leader nella gestione di processi di riconciliazione-certificazione del credito verso la Pubblica

Amministrazione, nella necessità di migrare i propri dati in cloud. Prima di rivolgersi ad Aruba, l'azienda operava attrezzando uno o più rack con sistemi server sempre più complessi, situati presso il data center di un altro provider, ma la gestione di hardware fisico portava con sé delle problematiche, quali la verifica e il monitoraggio costante della ridondanza dei sistemi - per evitare eventuali “point of failure” legati all'infrastruttura hardware - scarsa scalabilità, minima reattività in caso di necessità e attività di manutenzione e controllo molto dispendiosa.
L'azienda si è, quindi, rivolta ad Aruba che ha lavorato ad un piano di migrazione verso una soluzione di Public Cloud, in tal modo ha azzerato il downtime dovuto allo switch e consentito un approccio ai sistemi Cloud di Aruba con piena soddisfazione in termini di continuità del servizio e performance. La continua crescita dei progetti, sia in termini numerici che di portata, ha poi spinto Officine CST ad un ulteriore approfondimento progettuale: le sempre maggiori necessità di performance e di risorse, hanno infatti portato ad una successiva migrazione su una soluzione di Private Cloud di Aruba, completata, inoltre, da un sistema di Disaster Recovery in grado di garantire i massimi livelli di protezione dati. Attualmente quindi, i servizi di Officine CST vengono gestiti da un Virtual Data Center in Private Cloud che risponde perfettamente alle esigenze dell'azienda e a quelle dei relativi clienti.

TORNA ALLA PAGINA PRINCIPALE


Officine CST sceglie Aruba per migrare i propri dati in Cloud, prima in Public e poi in Private



Aruba è stata scelta da Officine CST, uno dei gruppi leader nella gestione di processi di riconciliazione-certificazione del credito verso la Pubblica

Amministrazione, nella necessità di migrare i propri dati in cloud. Prima di rivolgersi ad Aruba, l'azienda operava attrezzando uno o più rack con sistemi server sempre più complessi, situati presso il data center di un altro provider, ma la gestione di hardware fisico portava con sé delle problematiche, quali la verifica e il monitoraggio costante della ridondanza dei sistemi - per evitare eventuali “point of failure” legati all'infrastruttura hardware - scarsa scalabilità, minima reattività in caso di necessità e attività di manutenzione e controllo molto dispendiosa.
L'azienda si è, quindi, rivolta ad Aruba che ha lavorato ad un piano di migrazione verso una soluzione di Public Cloud, in tal modo ha azzerato il downtime dovuto allo switch e consentito un approccio ai sistemi Cloud di Aruba con piena soddisfazione in termini di continuità del servizio e performance. La continua crescita dei progetti, sia in termini numerici che di portata, ha poi spinto Officine CST ad un ulteriore approfondimento progettuale: le sempre maggiori necessità di performance e di risorse, hanno infatti portato ad una successiva migrazione su una soluzione di Private Cloud di Aruba, completata, inoltre, da un sistema di Disaster Recovery in grado di garantire i massimi livelli di protezione dati. Attualmente quindi, i servizi di Officine CST vengono gestiti da un Virtual Data Center in Private Cloud che risponde perfettamente alle esigenze dell'azienda e a quelle dei relativi clienti.

TORNA ALLA PAGINA PRINCIPALE


 SEI NELLA PAGINA 189   Link pagine: 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34 - 35 - 36 - 37 - 38 - 39 - 40 - 41 - 42 - 43 - 44 - 45 - 46 - 47 - 48 - 49 - 50 - 51 - 52 - 53 - 54 - 55 - 56 - 57 - 58 - 59 - 60 - 61 - 62 - 63 - 64 - 65 - 66 - 67 - 68 - 69 - 70 - 71 - 72 - 73 - 74 - 75 - 76 - 77 - 78 - 79 - 80 - 81 - 82 - 83 - 84 - 85 - 86 - 87 - 88 - 89 - 90 - 91 - 92 - 93 - 94 - 95 - 96 - 97 - 98 - 99 - 100 - 101 - 102 - 103 - 104 - 105 - 106 - 107 - 108 - 109 - 110 - 111 - 112 - 113 - 114 - 115 - 116 - 117 - 118 - 119 - 120 - 121 - 122 - 123 - 124 - 125 - 126 - 127 - 128 - 129 - 130 - 131 - 132 - 133 - 134 - 135 - 136 - 137 - 138 - 139 - 140 - 141 - 142 - 143 - 144 - 145 - 146 - 147 - 148 - 149 - 150 - 151 - 152 - 153 - 154 - 155 - 156 - 157 - 158 - 159 - 160 - 161 - 162 - 163 - 164 - 165 - 166 - 167 - 168 - 169 - 170 - 171 - 172 - 173 - 174 - 175 - 176 - 177 - 178 - 179 - 180 - 181 - 182 - 183 - 184 - 185 - 186 - 187 - 188 - 189 - 190 - 191 - 192 - 193 - 194 - 195 - 196 - 197 - 198 - 199 - 200 - 201 - 202 - 203 - 204 - 205 - 206 - 207 - 208 - 209 - 210 - 211 - 212 - 213 - 214 - 215 - 216 - 217 - 218 - 219 - 220 - 221 - 222 - 223 - 224 - 225 - 226 - 227 - 228 - 229 - 230 - 231 - 232 - 233 - 234 - 235 - 236 - 237 - 238 - 239 - 240 - 241 - 242 - 243 - 244 - 245 - 246 - 247 - 248 - 249 - 250 - 251 - 252 - 253 - 254 - 255 - 256 - 257 - 258 - 259 - 260 - 261 - 262 - 263 - 264 - 265 - 266 - 267 - 268 - 269 - 270 - 271 - 272 - 273 - 274 - 275 - 276 - 277 - 278 - 279 - 280 - 281 - 282 - 283 - 284 - 285 - 286 - 287 - 288 - 289 - 290 - 291 - 292 - 293 - 294 - 295 - 296 - 297 - 298 - 299 - 300 - 301 - 302 - 303 - 304 - 305 - 306 - 307 - 308 - 309 - 310 - 311 - 312 - 313 - 314 - 315 - 316 - 317 - 318 - 319 - 320 - 321 - 322 - 323 - 324 - 325 - 326 - 327 - 328 - 329 - 330 - 331 - 332 - 333 - 334 - 335 - 336 - 337 - 338 - 339 - 340 - 341 - 342 - 343 - 344 - 345 -



Mail: press@tecnologopercaso.com

Privacy &
Cookies



Powered by MMS - © 2016 EUROTEAM