to all hi-tech lovers



Videografi freelance premiati ai Rory Peck Awards 2017



I Rory Peck Awards 2017 hanno reso omaggio al lavoro dei freelance che operano dietro la telecamera per fornire servizi di news e attualità,

con due video dalla zona orientale di Aleppo e uno da Mosul premiati al Sadler's Wells di Londra. Anche il lavoro fotografico girato in Birmania è stato premiato alla cerimonia presentata da Lyse Doucet della BBC e da Katy Tur di NBC.
Il Rory Peck Award for News, sponsorizzato da Google, è stato assegnato alla cameraman siriana Waad Al Kateab per il suo report per Channel 4 News dal titolo Inside Aleppo: The Last Hospital. Girato nell'ospedale di Al-Kuds a novembre 2016, il servizio cattura l'orrore quotidiano con cui devono confrontarsi civili e famiglie intrappolati nella sempre più ristretta zona della città. I giudici hanno definito il suo reportage "Un capolavoro esemplare di giornalismo". "Sebbene non sia stato ripreso neppure un colpo di arma da fuoco, il lavoro di Waad riesce a trasmettere con grande impatto tutto l'orrore della guerra".
Benedicte Autret, Head of Strategic Relationships, News & Publishers presso Google ha affermato: "Tutti i finalisti del Rory Peck Award for News di quest'anno hanno presentato lavori incredibili volti a denunciare le atrocità della guerra in Iraq e Siria. Siamo orgogliosi di riuscire ad assisterli nel loro lavoro e di supportare il ruolo fondamentale che i videoreporter freelance rivestono a livello globale nel diffondere prontamente informazioni dettagliate alle persone in merito a problematiche di grande importanza".
Il Rory Peck Award for News Features è stato vinto dal cameraman e filmmaker freelance francese Oliver Sarbil per Battle for Mosul, uno studio intimo e crudo della lenta e insostenibile battaglia per la liberazione della popolazione di Mosul dal cosiddetto Stato Islamico; gli eventi sono narrati dal punto di vista di un gruppo di ragazzi del primo battaglione iracheno. Trasmesso da Channel 4 News, i giudici hanno definito Oliver "un brillante osservatore" per le sue "incredibili riprese e prospettive intime su cosa significa veramente vivere a Mosul". "È uno straordinario lavoro che cattura l'attenzione del pubblico", hanno precisato.
Il Sony Impact Award for Current Affairs è stato attribuito a Siraj Al Deen Al Omar, Mojahed Abo Al Jood, Basim Ayyoubi e Ahmad Hashisho, quattro giovani videogiornalisti siriani che hanno lavorato al film prodotto da BBC Arabic Goodbye Aleppo. Il film narra la loro storia personale della caduta della parte orientale di Aleppo alla fine del 2016 e illustra cosa significa in realtà per la popolazione assediata vivere in una città che sta per cadere. I giudici hanno affermato: "Si tratta del lavoro più intimo, personale, emozionante e avvincente che abbiamo visto sull'ultimo periodo ad Aleppo." "È come una storia d'amore, un diario d'amore, dedicato alla propria città. Un film semplicemente straordinario".
Richard Scott, Head of Media Solutions di Sony Professional Solutions Europe, ha affermato: "Il 2017 è stato un altro anno indimenticabile per i reportage di news e attualità. Tutti i finalisti del Sony Impact di quest'anno hanno saputo proporre il proprio punto di vista personale su eventi d'importanza internazionale; eppure, tutti e tre i video sono accomunati da immagini di grande impatto e dalla capacità di riuscire a emozionarci. Siamo orgogliosi di supportare il lavoro di questi videomaker e del Rory Peck Trust".
Il Martin Adler Prize, sponsorizzato da Hexagon, è stato attribuito al fotografo burmese Minzayar Oo come riconoscimento per il suo lavoro in Birmania. Questo premio speciale rende omaggio a un freelance locale che ha apportato un grande contributo in termini di raccolta di notizie, sia attraverso una singola vicenda che nel suo intero lavoro, ma che molto spesso non ottiene il riconoscimento che merita dai media internazionali. È il primo fotografo a ricevere questo premio.
Tina Carr, Director of the Rory Peck Trust, ha affermato: "Questi premi sono interamente dedicati ai freelance e al grandissimo lavoro che svolgono. Tuttavia, pur celebrando i loro successi, siamo consapevoli che le sfide che devono affrontare sono in costante crescita e cambiamento, nonché frutto di ragioni sempre diverse. Dopo 22 anni, la missione del Rory Peck Trust rimane la stessa: supportare i giornalisti freelance e aiutarli ad affrontare queste sfide con forza e resilienza".

TORNA ALLA PAGINA PRINCIPALE


Videografi freelance premiati ai Rory Peck Awards 2017



I Rory Peck Awards 2017 hanno reso omaggio al lavoro dei freelance che operano dietro la telecamera per fornire servizi di news e attualità,

con due video dalla zona orientale di Aleppo e uno da Mosul premiati al Sadler's Wells di Londra. Anche il lavoro fotografico girato in Birmania è stato premiato alla cerimonia presentata da Lyse Doucet della BBC e da Katy Tur di NBC.
Il Rory Peck Award for News, sponsorizzato da Google, è stato assegnato alla cameraman siriana Waad Al Kateab per il suo report per Channel 4 News dal titolo Inside Aleppo: The Last Hospital. Girato nell'ospedale di Al-Kuds a novembre 2016, il servizio cattura l'orrore quotidiano con cui devono confrontarsi civili e famiglie intrappolati nella sempre più ristretta zona della città. I giudici hanno definito il suo reportage "Un capolavoro esemplare di giornalismo". "Sebbene non sia stato ripreso neppure un colpo di arma da fuoco, il lavoro di Waad riesce a trasmettere con grande impatto tutto l'orrore della guerra".
Benedicte Autret, Head of Strategic Relationships, News & Publishers presso Google ha affermato: "Tutti i finalisti del Rory Peck Award for News di quest'anno hanno presentato lavori incredibili volti a denunciare le atrocità della guerra in Iraq e Siria. Siamo orgogliosi di riuscire ad assisterli nel loro lavoro e di supportare il ruolo fondamentale che i videoreporter freelance rivestono a livello globale nel diffondere prontamente informazioni dettagliate alle persone in merito a problematiche di grande importanza".
Il Rory Peck Award for News Features è stato vinto dal cameraman e filmmaker freelance francese Oliver Sarbil per Battle for Mosul, uno studio intimo e crudo della lenta e insostenibile battaglia per la liberazione della popolazione di Mosul dal cosiddetto Stato Islamico; gli eventi sono narrati dal punto di vista di un gruppo di ragazzi del primo battaglione iracheno. Trasmesso da Channel 4 News, i giudici hanno definito Oliver "un brillante osservatore" per le sue "incredibili riprese e prospettive intime su cosa significa veramente vivere a Mosul". "È uno straordinario lavoro che cattura l'attenzione del pubblico", hanno precisato.
Il Sony Impact Award for Current Affairs è stato attribuito a Siraj Al Deen Al Omar, Mojahed Abo Al Jood, Basim Ayyoubi e Ahmad Hashisho, quattro giovani videogiornalisti siriani che hanno lavorato al film prodotto da BBC Arabic Goodbye Aleppo. Il film narra la loro storia personale della caduta della parte orientale di Aleppo alla fine del 2016 e illustra cosa significa in realtà per la popolazione assediata vivere in una città che sta per cadere. I giudici hanno affermato: "Si tratta del lavoro più intimo, personale, emozionante e avvincente che abbiamo visto sull'ultimo periodo ad Aleppo." "È come una storia d'amore, un diario d'amore, dedicato alla propria città. Un film semplicemente straordinario".
Richard Scott, Head of Media Solutions di Sony Professional Solutions Europe, ha affermato: "Il 2017 è stato un altro anno indimenticabile per i reportage di news e attualità. Tutti i finalisti del Sony Impact di quest'anno hanno saputo proporre il proprio punto di vista personale su eventi d'importanza internazionale; eppure, tutti e tre i video sono accomunati da immagini di grande impatto e dalla capacità di riuscire a emozionarci. Siamo orgogliosi di supportare il lavoro di questi videomaker e del Rory Peck Trust".
Il Martin Adler Prize, sponsorizzato da Hexagon, è stato attribuito al fotografo burmese Minzayar Oo come riconoscimento per il suo lavoro in Birmania. Questo premio speciale rende omaggio a un freelance locale che ha apportato un grande contributo in termini di raccolta di notizie, sia attraverso una singola vicenda che nel suo intero lavoro, ma che molto spesso non ottiene il riconoscimento che merita dai media internazionali. È il primo fotografo a ricevere questo premio.
Tina Carr, Director of the Rory Peck Trust, ha affermato: "Questi premi sono interamente dedicati ai freelance e al grandissimo lavoro che svolgono. Tuttavia, pur celebrando i loro successi, siamo consapevoli che le sfide che devono affrontare sono in costante crescita e cambiamento, nonché frutto di ragioni sempre diverse. Dopo 22 anni, la missione del Rory Peck Trust rimane la stessa: supportare i giornalisti freelance e aiutarli ad affrontare queste sfide con forza e resilienza".

TORNA ALLA PAGINA PRINCIPALE


Videografi freelance premiati ai Rory Peck Awards 2017



I Rory Peck Awards 2017 hanno reso omaggio al lavoro dei freelance che operano dietro la telecamera per fornire servizi di news e attualità,

con due video dalla zona orientale di Aleppo e uno da Mosul premiati al Sadler's Wells di Londra. Anche il lavoro fotografico girato in Birmania è stato premiato alla cerimonia presentata da Lyse Doucet della BBC e da Katy Tur di NBC.
Il Rory Peck Award for News, sponsorizzato da Google, è stato assegnato alla cameraman siriana Waad Al Kateab per il suo report per Channel 4 News dal titolo Inside Aleppo: The Last Hospital. Girato nell'ospedale di Al-Kuds a novembre 2016, il servizio cattura l'orrore quotidiano con cui devono confrontarsi civili e famiglie intrappolati nella sempre più ristretta zona della città. I giudici hanno definito il suo reportage "Un capolavoro esemplare di giornalismo". "Sebbene non sia stato ripreso neppure un colpo di arma da fuoco, il lavoro di Waad riesce a trasmettere con grande impatto tutto l'orrore della guerra".
Benedicte Autret, Head of Strategic Relationships, News & Publishers presso Google ha affermato: "Tutti i finalisti del Rory Peck Award for News di quest'anno hanno presentato lavori incredibili volti a denunciare le atrocità della guerra in Iraq e Siria. Siamo orgogliosi di riuscire ad assisterli nel loro lavoro e di supportare il ruolo fondamentale che i videoreporter freelance rivestono a livello globale nel diffondere prontamente informazioni dettagliate alle persone in merito a problematiche di grande importanza".
Il Rory Peck Award for News Features è stato vinto dal cameraman e filmmaker freelance francese Oliver Sarbil per Battle for Mosul, uno studio intimo e crudo della lenta e insostenibile battaglia per la liberazione della popolazione di Mosul dal cosiddetto Stato Islamico; gli eventi sono narrati dal punto di vista di un gruppo di ragazzi del primo battaglione iracheno. Trasmesso da Channel 4 News, i giudici hanno definito Oliver "un brillante osservatore" per le sue "incredibili riprese e prospettive intime su cosa significa veramente vivere a Mosul". "È uno straordinario lavoro che cattura l'attenzione del pubblico", hanno precisato.
Il Sony Impact Award for Current Affairs è stato attribuito a Siraj Al Deen Al Omar, Mojahed Abo Al Jood, Basim Ayyoubi e Ahmad Hashisho, quattro giovani videogiornalisti siriani che hanno lavorato al film prodotto da BBC Arabic Goodbye Aleppo. Il film narra la loro storia personale della caduta della parte orientale di Aleppo alla fine del 2016 e illustra cosa significa in realtà per la popolazione assediata vivere in una città che sta per cadere. I giudici hanno affermato: "Si tratta del lavoro più intimo, personale, emozionante e avvincente che abbiamo visto sull'ultimo periodo ad Aleppo." "È come una storia d'amore, un diario d'amore, dedicato alla propria città. Un film semplicemente straordinario".
Richard Scott, Head of Media Solutions di Sony Professional Solutions Europe, ha affermato: "Il 2017 è stato un altro anno indimenticabile per i reportage di news e attualità. Tutti i finalisti del Sony Impact di quest'anno hanno saputo proporre il proprio punto di vista personale su eventi d'importanza internazionale; eppure, tutti e tre i video sono accomunati da immagini di grande impatto e dalla capacità di riuscire a emozionarci. Siamo orgogliosi di supportare il lavoro di questi videomaker e del Rory Peck Trust".
Il Martin Adler Prize, sponsorizzato da Hexagon, è stato attribuito al fotografo burmese Minzayar Oo come riconoscimento per il suo lavoro in Birmania. Questo premio speciale rende omaggio a un freelance locale che ha apportato un grande contributo in termini di raccolta di notizie, sia attraverso una singola vicenda che nel suo intero lavoro, ma che molto spesso non ottiene il riconoscimento che merita dai media internazionali. È il primo fotografo a ricevere questo premio.
Tina Carr, Director of the Rory Peck Trust, ha affermato: "Questi premi sono interamente dedicati ai freelance e al grandissimo lavoro che svolgono. Tuttavia, pur celebrando i loro successi, siamo consapevoli che le sfide che devono affrontare sono in costante crescita e cambiamento, nonché frutto di ragioni sempre diverse. Dopo 22 anni, la missione del Rory Peck Trust rimane la stessa: supportare i giornalisti freelance e aiutarli ad affrontare queste sfide con forza e resilienza".

TORNA ALLA PAGINA PRINCIPALE


 SEI NELLA PAGINA 178   Link pagine: 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34 - 35 - 36 - 37 - 38 - 39 - 40 - 41 - 42 - 43 - 44 - 45 - 46 - 47 - 48 - 49 - 50 - 51 - 52 - 53 - 54 - 55 - 56 - 57 - 58 - 59 - 60 - 61 - 62 - 63 - 64 - 65 - 66 - 67 - 68 - 69 - 70 - 71 - 72 - 73 - 74 - 75 - 76 - 77 - 78 - 79 - 80 - 81 - 82 - 83 - 84 - 85 - 86 - 87 - 88 - 89 - 90 - 91 - 92 - 93 - 94 - 95 - 96 - 97 - 98 - 99 - 100 - 101 - 102 - 103 - 104 - 105 - 106 - 107 - 108 - 109 - 110 - 111 - 112 - 113 - 114 - 115 - 116 - 117 - 118 - 119 - 120 - 121 - 122 - 123 - 124 - 125 - 126 - 127 - 128 - 129 - 130 - 131 - 132 - 133 - 134 - 135 - 136 - 137 - 138 - 139 - 140 - 141 - 142 - 143 - 144 - 145 - 146 - 147 - 148 - 149 - 150 - 151 - 152 - 153 - 154 - 155 - 156 - 157 - 158 - 159 - 160 - 161 - 162 - 163 - 164 - 165 - 166 - 167 - 168 - 169 - 170 - 171 - 172 - 173 - 174 - 175 - 176 - 177 - 178 - 179 - 180 - 181 - 182 - 183 - 184 - 185 - 186 - 187 - 188 - 189 - 190 - 191 - 192 - 193 - 194 - 195 - 196 - 197 - 198 - 199 - 200 - 201 - 202 - 203 - 204 - 205 - 206 - 207 - 208 - 209 - 210 - 211 - 212 - 213 - 214 - 215 - 216 - 217 - 218 - 219 - 220 - 221 - 222 - 223 - 224 - 225 - 226 - 227 - 228 - 229 - 230 - 231 - 232 - 233 - 234 - 235 - 236 - 237 - 238 - 239 - 240 - 241 - 242 - 243 - 244 - 245 - 246 - 247 - 248 - 249 - 250 - 251 - 252 - 253 - 254 - 255 - 256 - 257 - 258 - 259 - 260 - 261 - 262 - 263 - 264 - 265 - 266 - 267 - 268 - 269 - 270 - 271 - 272 - 273 - 274 - 275 - 276 - 277 - 278 - 279 - 280 - 281 - 282 - 283 - 284 - 285 - 286 - 287 - 288 - 289 - 290 - 291 - 292 - 293 - 294 - 295 - 296 - 297 - 298 - 299 - 300 - 301 - 302 - 303 - 304 - 305 - 306 - 307 - 308 - 309 - 310 - 311 - 312 - 313 - 314 - 315 - 316 - 317 - 318 - 319 - 320 - 321 - 322 - 323 - 324 - 325 - 326 - 327 - 328 - 329 - 330 - 331 - 332 - 333 - 334 - 335 - 336 - 337 - 338 - 339 - 340 - 341 - 342 - 343 - 344 - 345 - 346 - 347 - 348 - 349 - 350 - 351 - 352 - 353 - 354 - 355 - 356 - 357 - 358 - 359 - 360 - 361 -



Mail: press@tecnologopercaso.com

Privacy &
Cookies



Powered by MMS - © 2016 EUROTEAM