to all hi-tech lovers



Orace Cloud è sempre più Autonomous



La piattaforma Cloud di Oracle è sempre più autonoma. L'azienda ha infatti annunciato la disponibilità di nuovi servizi quali Oracle Autonomous

Analytics Cloud, Oracle Autonomous Integration Cloud e Oracle Autonomous Visual Builder Cloud. Grazie all'integrazione di algoritmi avanzati di Machine Learning e intelligenza artificiale (AI), questi nuovi servizi PaaS automatizzano il sistema consentendo alle aziende di ridurre costi e rischi, accelerare l'innovazione e aumentare le capacità predittive.
Poco dopo l'annuncio della disponibilità del primo Autonomous Datawarehouse, Oracle aggiunge ora le funzionalità di auto-gestione, auto-protezione e auto-riparazione a tutti i servizi PaaS in abbinamento con specifiche capacità autonome per ciascuna area funzionale. Nel corso del 2018 verranno rilasciati ulteriori servizi autonomous dedicati a mobile e chatbot, integrazione dati, Blockchain, sicurezza e gestione, oltre ai workload OLTP.
“L'integrazione di Intelligenza Artificiale e Machine Learning all'interno di questi servizi cloud ha una portata rivoluzionaria e spingerà l'innovazione delle aziende”, ha dichiarato Amit Zavery, executive vice president of development Oracle Cloud Platform. “Questi nuovi servizi cloud rappresentano l'ultima di una serie di azioni intraprese da Oracle per incorporare capacità autonome innovative che consentiranno ai clienti di ridurre significativamente i costi operativi, aumentare la produttività e abbattere il rischio”.
Poiché le aziende sono concentrate a sviluppare innovazione in tempi molto rapidi, occorre garantire un'offerta di servizi cloud completa e integrata per creare nuove applicazioni e gestire i workload enterprise più complessi. I servizi cloud di Oracle sono gli unici in grado di automatizzare le funzionalità operative fondamentali come ottimizzazione, patching, backup e aggiornamenti mantenendo i massimi livelli di performance, l'alta disponibilità e le necessarie funzionalità di sicurezza.
Brake Parts accelera con Oracle Autonomous Integration Cloud
Brake Parts, azienda a livello mondiale che produce i principali brand per freni per automobili, furgoni, SUV, autocarri e veicoli pesanti, ha collaborato con Oracle alla realizzazione di un sistema intelligente per le vendite. Grazie all'automatizzazione dei propri processi end-to-end per l'introduzione di nuovi prodotti, le richieste di preventivi e le richieste di modifiche da parte dei clienti, Brake Parts è stata in grado di eliminare le azioni manuali e aumentare la reattività nei confronti della clientela.
“Utilizzando Oracle Autonomous Integration Cloud con Oracle Sales Cloud abbiamo potuto innovare le nostre applicazioni e automatizzare le attività rivolte ai clienti in tutti i nostri dipartimenti trasformando in questo modo tutta la parte commerciale”, ha ricordato Lisa Oliver, Sales Operations di Brake Parts. “I servizi autonomi PaaS di Oracle ci permettono di digitalizzare molti dei nostri processi manuali così da ridurre i costi, incrementare gli insight di business e innovare più eficacemente”.
Nuovi servizi autonomi per la piattaforma Oracle Cloud
I nuovi servizi autonomi comprendono Oracle Autonomous Analytics Cloud, Oracle Autonomous Integration Cloud e Oracle Autonomous Visual Builder Cloud. Questi servizi facilitano le aziende nella realizzazione e nel deployment delle applicazioni, oltre che nell'integrazione e nell'analisi dei dati critici esistenti al loro interno.
Oracle Autonomous Analytics Cloud
Oracle Autonomous Analytics Cloud combina Machine Learning, Intelligence adattativa e automazione dei servizi per creare una piattaforma di analytics capace di eliminare le barriere tra persone, luoghi, dati e sistemi modificando radicalmente il modo in cui le persone analizzano, comprendono e sfruttano le informazioni.

TORNA ALLA PAGINA PRINCIPALE


Orace Cloud è sempre più Autonomous



La piattaforma Cloud di Oracle è sempre più autonoma. L'azienda ha infatti annunciato la disponibilità di nuovi servizi quali Oracle Autonomous

Analytics Cloud, Oracle Autonomous Integration Cloud e Oracle Autonomous Visual Builder Cloud. Grazie all'integrazione di algoritmi avanzati di Machine Learning e intelligenza artificiale (AI), questi nuovi servizi PaaS automatizzano il sistema consentendo alle aziende di ridurre costi e rischi, accelerare l'innovazione e aumentare le capacità predittive.
Poco dopo l'annuncio della disponibilità del primo Autonomous Datawarehouse, Oracle aggiunge ora le funzionalità di auto-gestione, auto-protezione e auto-riparazione a tutti i servizi PaaS in abbinamento con specifiche capacità autonome per ciascuna area funzionale. Nel corso del 2018 verranno rilasciati ulteriori servizi autonomous dedicati a mobile e chatbot, integrazione dati, Blockchain, sicurezza e gestione, oltre ai workload OLTP.
“L'integrazione di Intelligenza Artificiale e Machine Learning all'interno di questi servizi cloud ha una portata rivoluzionaria e spingerà l'innovazione delle aziende”, ha dichiarato Amit Zavery, executive vice president of development Oracle Cloud Platform. “Questi nuovi servizi cloud rappresentano l'ultima di una serie di azioni intraprese da Oracle per incorporare capacità autonome innovative che consentiranno ai clienti di ridurre significativamente i costi operativi, aumentare la produttività e abbattere il rischio”.
Poiché le aziende sono concentrate a sviluppare innovazione in tempi molto rapidi, occorre garantire un'offerta di servizi cloud completa e integrata per creare nuove applicazioni e gestire i workload enterprise più complessi. I servizi cloud di Oracle sono gli unici in grado di automatizzare le funzionalità operative fondamentali come ottimizzazione, patching, backup e aggiornamenti mantenendo i massimi livelli di performance, l'alta disponibilità e le necessarie funzionalità di sicurezza.
Brake Parts accelera con Oracle Autonomous Integration Cloud
Brake Parts, azienda a livello mondiale che produce i principali brand per freni per automobili, furgoni, SUV, autocarri e veicoli pesanti, ha collaborato con Oracle alla realizzazione di un sistema intelligente per le vendite. Grazie all'automatizzazione dei propri processi end-to-end per l'introduzione di nuovi prodotti, le richieste di preventivi e le richieste di modifiche da parte dei clienti, Brake Parts è stata in grado di eliminare le azioni manuali e aumentare la reattività nei confronti della clientela.
“Utilizzando Oracle Autonomous Integration Cloud con Oracle Sales Cloud abbiamo potuto innovare le nostre applicazioni e automatizzare le attività rivolte ai clienti in tutti i nostri dipartimenti trasformando in questo modo tutta la parte commerciale”, ha ricordato Lisa Oliver, Sales Operations di Brake Parts. “I servizi autonomi PaaS di Oracle ci permettono di digitalizzare molti dei nostri processi manuali così da ridurre i costi, incrementare gli insight di business e innovare più eficacemente”.
Nuovi servizi autonomi per la piattaforma Oracle Cloud
I nuovi servizi autonomi comprendono Oracle Autonomous Analytics Cloud, Oracle Autonomous Integration Cloud e Oracle Autonomous Visual Builder Cloud. Questi servizi facilitano le aziende nella realizzazione e nel deployment delle applicazioni, oltre che nell'integrazione e nell'analisi dei dati critici esistenti al loro interno.
Oracle Autonomous Analytics Cloud
Oracle Autonomous Analytics Cloud combina Machine Learning, Intelligence adattativa e automazione dei servizi per creare una piattaforma di analytics capace di eliminare le barriere tra persone, luoghi, dati e sistemi modificando radicalmente il modo in cui le persone analizzano, comprendono e sfruttano le informazioni.

TORNA ALLA PAGINA PRINCIPALE


Orace Cloud è sempre più Autonomous



La piattaforma Cloud di Oracle è sempre più autonoma. L'azienda ha infatti annunciato la disponibilità di nuovi servizi quali Oracle Autonomous

Analytics Cloud, Oracle Autonomous Integration Cloud e Oracle Autonomous Visual Builder Cloud. Grazie all'integrazione di algoritmi avanzati di Machine Learning e intelligenza artificiale (AI), questi nuovi servizi PaaS automatizzano il sistema consentendo alle aziende di ridurre costi e rischi, accelerare l'innovazione e aumentare le capacità predittive.
Poco dopo l'annuncio della disponibilità del primo Autonomous Datawarehouse, Oracle aggiunge ora le funzionalità di auto-gestione, auto-protezione e auto-riparazione a tutti i servizi PaaS in abbinamento con specifiche capacità autonome per ciascuna area funzionale. Nel corso del 2018 verranno rilasciati ulteriori servizi autonomous dedicati a mobile e chatbot, integrazione dati, Blockchain, sicurezza e gestione, oltre ai workload OLTP.
“L'integrazione di Intelligenza Artificiale e Machine Learning all'interno di questi servizi cloud ha una portata rivoluzionaria e spingerà l'innovazione delle aziende”, ha dichiarato Amit Zavery, executive vice president of development Oracle Cloud Platform. “Questi nuovi servizi cloud rappresentano l'ultima di una serie di azioni intraprese da Oracle per incorporare capacità autonome innovative che consentiranno ai clienti di ridurre significativamente i costi operativi, aumentare la produttività e abbattere il rischio”.
Poiché le aziende sono concentrate a sviluppare innovazione in tempi molto rapidi, occorre garantire un'offerta di servizi cloud completa e integrata per creare nuove applicazioni e gestire i workload enterprise più complessi. I servizi cloud di Oracle sono gli unici in grado di automatizzare le funzionalità operative fondamentali come ottimizzazione, patching, backup e aggiornamenti mantenendo i massimi livelli di performance, l'alta disponibilità e le necessarie funzionalità di sicurezza.
Brake Parts accelera con Oracle Autonomous Integration Cloud
Brake Parts, azienda a livello mondiale che produce i principali brand per freni per automobili, furgoni, SUV, autocarri e veicoli pesanti, ha collaborato con Oracle alla realizzazione di un sistema intelligente per le vendite. Grazie all'automatizzazione dei propri processi end-to-end per l'introduzione di nuovi prodotti, le richieste di preventivi e le richieste di modifiche da parte dei clienti, Brake Parts è stata in grado di eliminare le azioni manuali e aumentare la reattività nei confronti della clientela.
“Utilizzando Oracle Autonomous Integration Cloud con Oracle Sales Cloud abbiamo potuto innovare le nostre applicazioni e automatizzare le attività rivolte ai clienti in tutti i nostri dipartimenti trasformando in questo modo tutta la parte commerciale”, ha ricordato Lisa Oliver, Sales Operations di Brake Parts. “I servizi autonomi PaaS di Oracle ci permettono di digitalizzare molti dei nostri processi manuali così da ridurre i costi, incrementare gli insight di business e innovare più eficacemente”.
Nuovi servizi autonomi per la piattaforma Oracle Cloud
I nuovi servizi autonomi comprendono Oracle Autonomous Analytics Cloud, Oracle Autonomous Integration Cloud e Oracle Autonomous Visual Builder Cloud. Questi servizi facilitano le aziende nella realizzazione e nel deployment delle applicazioni, oltre che nell'integrazione e nell'analisi dei dati critici esistenti al loro interno.
Oracle Autonomous Analytics Cloud
Oracle Autonomous Analytics Cloud combina Machine Learning, Intelligence adattativa e automazione dei servizi per creare una piattaforma di analytics capace di eliminare le barriere tra persone, luoghi, dati e sistemi modificando radicalmente il modo in cui le persone analizzano, comprendono e sfruttano le informazioni.

TORNA ALLA PAGINA PRINCIPALE


 SEI NELLA PAGINA 69   Link pagine: 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34 - 35 - 36 - 37 - 38 - 39 - 40 - 41 - 42 - 43 - 44 - 45 - 46 - 47 - 48 - 49 - 50 - 51 - 52 - 53 - 54 - 55 - 56 - 57 - 58 - 59 - 60 - 61 - 62 - 63 - 64 - 65 - 66 - 67 - 68 - 69 - 70 - 71 - 72 - 73 - 74 - 75 - 76 - 77 - 78 - 79 - 80 - 81 - 82 - 83 - 84 - 85 - 86 - 87 - 88 - 89 - 90 - 91 - 92 - 93 - 94 - 95 - 96 - 97 - 98 - 99 - 100 - 101 - 102 - 103 - 104 - 105 - 106 - 107 - 108 - 109 - 110 - 111 - 112 - 113 - 114 - 115 - 116 - 117 - 118 - 119 - 120 - 121 - 122 - 123 - 124 - 125 - 126 - 127 - 128 - 129 - 130 - 131 - 132 - 133 - 134 - 135 - 136 - 137 - 138 - 139 - 140 - 141 - 142 - 143 - 144 - 145 - 146 - 147 - 148 - 149 - 150 - 151 - 152 - 153 - 154 - 155 - 156 - 157 - 158 - 159 - 160 - 161 - 162 - 163 - 164 - 165 - 166 - 167 - 168 - 169 - 170 - 171 - 172 - 173 - 174 - 175 - 176 - 177 - 178 - 179 - 180 - 181 - 182 - 183 - 184 - 185 - 186 - 187 - 188 - 189 - 190 - 191 - 192 - 193 - 194 - 195 - 196 - 197 - 198 - 199 - 200 - 201 - 202 - 203 - 204 - 205 - 206 - 207 - 208 - 209 - 210 - 211 - 212 - 213 - 214 - 215 - 216 - 217 - 218 - 219 - 220 - 221 - 222 - 223 - 224 - 225 - 226 - 227 - 228 - 229 - 230 - 231 - 232 - 233 - 234 - 235 - 236 - 237 - 238 - 239 - 240 - 241 - 242 - 243 - 244 - 245 - 246 - 247 - 248 - 249 - 250 - 251 - 252 - 253 - 254 - 255 - 256 - 257 - 258 - 259 - 260 - 261 - 262 - 263 - 264 - 265 - 266 - 267 - 268 - 269 - 270 - 271 - 272 - 273 - 274 - 275 - 276 - 277 - 278 - 279 - 280 - 281 - 282 - 283 - 284 - 285 - 286 - 287 - 288 - 289 - 290 - 291 - 292 - 293 - 294 - 295 - 296 - 297 - 298 - 299 - 300 - 301 - 302 - 303 - 304 - 305 - 306 - 307 - 308 - 309 - 310 - 311 - 312 - 313 - 314 - 315 - 316 - 317 - 318 - 319 - 320 - 321 - 322 - 323 - 324 - 325 -



Mail: press@tecnologopercaso.com

Privacy &
Cookies



Powered by MMS - © 2016 EUROTEAM