to all hi-tech lovers



La nuova Monna Lisa Evo Tre 16 a FESPA 2018



Epson e le controllate For.Tex. e Fratelli Robustelli, presentano oggi a FESPA 2018, la più grande esposizione globale per la stampa di

grande formato, la nuova Monna Lisa Evo Tre 16. Un ulteriore ampliamento di gamma della fortunata serie Monna Lisa, la stampante digitale per tessuti progettata dall'azienda meccanica F.lli Robustelli con l'innovativa ed esclusiva tecnologia di stampa proprietaria Epson PrecisionCore e oggi considerata lo standard per la stampa digitale di alta qualità nel comparto tessile industriale.



Per la prima volta visibile al pubblico, Monna Lisa Evo Tre viene presentata nel nuovo modello a 16 teste e 8 colori, che offre la possibilità di utilizzare inchiostri acidi, reattivi, dispersi e a pigmenti. Disponibile in tre diverse altezze di stampa (180 – 220 – 320 cm), Monna Lisa Evo Tre 16 è estremamente versatile, caratteristica che la rende perfetta per le produzioni d'eccellenza di un mercato che necessita di alta qualità ma non richiede elevata produttività. A Fespa 2018, Monna Lisa Evo Tre 16 viene presentata con l'applicazione stampa a pigmenti che, non richiedendo vaporizzo e lavaggio come fasi di post-trattamento, offre diversi vantaggi economici e ambientali.



Nel mercato della stampa digitale di grande formato, è il tessile a registrare i più ampi margini di crescita1. Come dimostrato da un recente studio pubblicato da MarketsandMarkets, infatti, il mercato della stampa tessile digitale passerà dai 1,76 miliardi del 2018 ai 3,21 miliardi di dollari nel 2023. Tra le ragioni del successo: il risultato di qualità sempre maggiore raggiunto grazie alle nuove tecniche e ai nuovi materiali, la convenienza del digitale nella produzione di piccoli campionari e la crescente richiesta legata a soluzioni a minor impatto ambientale.



Produrre con una particolare attenzione alla qualità e alla affidabilità, unite alla sostenibilità ambientale è da sempre uno degli obiettivi delle tre aziende, impegno concretizzatosi già con il lancio della prima Monna Lisa nel 2003 e continuato nel tempo con le diverse versioni presentate negli anni.



Dai risultati di una case history pubblicata nel 2017 nello studio Stampa digitale e sostenibilità, emerge che la tecnologia digitale registra un carbon footprint inferiore rispetto alla stampa tradizionale: si passa da 139,56 kg di CO2eq prodotti da un impianto a rotativa agli 85,66 kg CO2eq prodotti da un impianto digitale, limitando così il contributo al riscaldamento climatico. Congiuntamente, si registra una riduzione di consumo idrico (-27% circa), con due conseguenti e importanti effetti ambientali: riduzione dei volumi di acqua reflua conferiti alla depurazione e riduzione dei consumi energetici necessari al riscaldamento delle acque di processo, con un ulteriore abbassamento dell'impronta di carbonio della fase di uso della stampante.

Inoltre, grazie ai protocolli di aggiornamento e manutenzione ottimizzati messi a punto dal team di ingegneri F.lli Robustelli, la non sostituzione di parti strutturali di Monna Lisa determina una riduzione delle emissioni di gas serra rispetto a un alternativo e più invasivo ciclo di revamping, una riduzione che può quindi essere qualificata come un indiretto beneficio ambientale.

TORNA ALLA PAGINA PRINCIPALE


La nuova Monna Lisa Evo Tre 16 a FESPA 2018



Epson e le controllate For.Tex. e Fratelli Robustelli, presentano oggi a FESPA 2018, la più grande esposizione globale per la stampa di

grande formato, la nuova Monna Lisa Evo Tre 16. Un ulteriore ampliamento di gamma della fortunata serie Monna Lisa, la stampante digitale per tessuti progettata dall'azienda meccanica F.lli Robustelli con l'innovativa ed esclusiva tecnologia di stampa proprietaria Epson PrecisionCore e oggi considerata lo standard per la stampa digitale di alta qualità nel comparto tessile industriale.



Per la prima volta visibile al pubblico, Monna Lisa Evo Tre viene presentata nel nuovo modello a 16 teste e 8 colori, che offre la possibilità di utilizzare inchiostri acidi, reattivi, dispersi e a pigmenti. Disponibile in tre diverse altezze di stampa (180 – 220 – 320 cm), Monna Lisa Evo Tre 16 è estremamente versatile, caratteristica che la rende perfetta per le produzioni d'eccellenza di un mercato che necessita di alta qualità ma non richiede elevata produttività. A Fespa 2018, Monna Lisa Evo Tre 16 viene presentata con l'applicazione stampa a pigmenti che, non richiedendo vaporizzo e lavaggio come fasi di post-trattamento, offre diversi vantaggi economici e ambientali.



Nel mercato della stampa digitale di grande formato, è il tessile a registrare i più ampi margini di crescita1. Come dimostrato da un recente studio pubblicato da MarketsandMarkets, infatti, il mercato della stampa tessile digitale passerà dai 1,76 miliardi del 2018 ai 3,21 miliardi di dollari nel 2023. Tra le ragioni del successo: il risultato di qualità sempre maggiore raggiunto grazie alle nuove tecniche e ai nuovi materiali, la convenienza del digitale nella produzione di piccoli campionari e la crescente richiesta legata a soluzioni a minor impatto ambientale.



Produrre con una particolare attenzione alla qualità e alla affidabilità, unite alla sostenibilità ambientale è da sempre uno degli obiettivi delle tre aziende, impegno concretizzatosi già con il lancio della prima Monna Lisa nel 2003 e continuato nel tempo con le diverse versioni presentate negli anni.



Dai risultati di una case history pubblicata nel 2017 nello studio Stampa digitale e sostenibilità, emerge che la tecnologia digitale registra un carbon footprint inferiore rispetto alla stampa tradizionale: si passa da 139,56 kg di CO2eq prodotti da un impianto a rotativa agli 85,66 kg CO2eq prodotti da un impianto digitale, limitando così il contributo al riscaldamento climatico. Congiuntamente, si registra una riduzione di consumo idrico (-27% circa), con due conseguenti e importanti effetti ambientali: riduzione dei volumi di acqua reflua conferiti alla depurazione e riduzione dei consumi energetici necessari al riscaldamento delle acque di processo, con un ulteriore abbassamento dell'impronta di carbonio della fase di uso della stampante.

Inoltre, grazie ai protocolli di aggiornamento e manutenzione ottimizzati messi a punto dal team di ingegneri F.lli Robustelli, la non sostituzione di parti strutturali di Monna Lisa determina una riduzione delle emissioni di gas serra rispetto a un alternativo e più invasivo ciclo di revamping, una riduzione che può quindi essere qualificata come un indiretto beneficio ambientale.

TORNA ALLA PAGINA PRINCIPALE


La nuova Monna Lisa Evo Tre 16 a FESPA 2018



Epson e le controllate For.Tex. e Fratelli Robustelli, presentano oggi a FESPA 2018, la più grande esposizione globale per la stampa di

grande formato, la nuova Monna Lisa Evo Tre 16. Un ulteriore ampliamento di gamma della fortunata serie Monna Lisa, la stampante digitale per tessuti progettata dall'azienda meccanica F.lli Robustelli con l'innovativa ed esclusiva tecnologia di stampa proprietaria Epson PrecisionCore e oggi considerata lo standard per la stampa digitale di alta qualità nel comparto tessile industriale.



Per la prima volta visibile al pubblico, Monna Lisa Evo Tre viene presentata nel nuovo modello a 16 teste e 8 colori, che offre la possibilità di utilizzare inchiostri acidi, reattivi, dispersi e a pigmenti. Disponibile in tre diverse altezze di stampa (180 – 220 – 320 cm), Monna Lisa Evo Tre 16 è estremamente versatile, caratteristica che la rende perfetta per le produzioni d'eccellenza di un mercato che necessita di alta qualità ma non richiede elevata produttività. A Fespa 2018, Monna Lisa Evo Tre 16 viene presentata con l'applicazione stampa a pigmenti che, non richiedendo vaporizzo e lavaggio come fasi di post-trattamento, offre diversi vantaggi economici e ambientali.



Nel mercato della stampa digitale di grande formato, è il tessile a registrare i più ampi margini di crescita1. Come dimostrato da un recente studio pubblicato da MarketsandMarkets, infatti, il mercato della stampa tessile digitale passerà dai 1,76 miliardi del 2018 ai 3,21 miliardi di dollari nel 2023. Tra le ragioni del successo: il risultato di qualità sempre maggiore raggiunto grazie alle nuove tecniche e ai nuovi materiali, la convenienza del digitale nella produzione di piccoli campionari e la crescente richiesta legata a soluzioni a minor impatto ambientale.



Produrre con una particolare attenzione alla qualità e alla affidabilità, unite alla sostenibilità ambientale è da sempre uno degli obiettivi delle tre aziende, impegno concretizzatosi già con il lancio della prima Monna Lisa nel 2003 e continuato nel tempo con le diverse versioni presentate negli anni.



Dai risultati di una case history pubblicata nel 2017 nello studio Stampa digitale e sostenibilità, emerge che la tecnologia digitale registra un carbon footprint inferiore rispetto alla stampa tradizionale: si passa da 139,56 kg di CO2eq prodotti da un impianto a rotativa agli 85,66 kg CO2eq prodotti da un impianto digitale, limitando così il contributo al riscaldamento climatico. Congiuntamente, si registra una riduzione di consumo idrico (-27% circa), con due conseguenti e importanti effetti ambientali: riduzione dei volumi di acqua reflua conferiti alla depurazione e riduzione dei consumi energetici necessari al riscaldamento delle acque di processo, con un ulteriore abbassamento dell'impronta di carbonio della fase di uso della stampante.

Inoltre, grazie ai protocolli di aggiornamento e manutenzione ottimizzati messi a punto dal team di ingegneri F.lli Robustelli, la non sostituzione di parti strutturali di Monna Lisa determina una riduzione delle emissioni di gas serra rispetto a un alternativo e più invasivo ciclo di revamping, una riduzione che può quindi essere qualificata come un indiretto beneficio ambientale.

TORNA ALLA PAGINA PRINCIPALE


 SEI NELLA HOME-PAGE   Link pagine: 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34 - 35 - 36 - 37 - 38 - 39 - 40 - 41 - 42 - 43 - 44 - 45 - 46 - 47 - 48 - 49 - 50 - 51 - 52 - 53 - 54 - 55 - 56 - 57 - 58 - 59 - 60 - 61 - 62 - 63 - 64 - 65 - 66 - 67 - 68 - 69 - 70 - 71 - 72 - 73 - 74 - 75 - 76 - 77 - 78 - 79 - 80 - 81 - 82 - 83 - 84 - 85 - 86 - 87 - 88 - 89 - 90 - 91 - 92 - 93 - 94 - 95 - 96 - 97 - 98 - 99 - 100 - 101 - 102 - 103 - 104 - 105 - 106 - 107 - 108 - 109 - 110 - 111 - 112 - 113 - 114 - 115 - 116 - 117 - 118 - 119 - 120 - 121 - 122 - 123 - 124 - 125 - 126 - 127 - 128 - 129 - 130 - 131 - 132 - 133 - 134 - 135 - 136 - 137 - 138 - 139 - 140 - 141 - 142 - 143 - 144 - 145 - 146 - 147 - 148 - 149 - 150 - 151 - 152 - 153 - 154 - 155 - 156 - 157 - 158 - 159 - 160 - 161 - 162 - 163 - 164 - 165 - 166 - 167 - 168 - 169 - 170 - 171 - 172 - 173 - 174 - 175 - 176 - 177 - 178 - 179 - 180 - 181 - 182 - 183 - 184 - 185 - 186 - 187 - 188 - 189 - 190 - 191 - 192 - 193 - 194 - 195 - 196 - 197 - 198 - 199 - 200 - 201 - 202 - 203 - 204 - 205 - 206 - 207 - 208 - 209 - 210 - 211 - 212 - 213 - 214 - 215 - 216 - 217 - 218 - 219 - 220 - 221 - 222 - 223 - 224 - 225 - 226 - 227 - 228 - 229 - 230 - 231 - 232 - 233 - 234 - 235 - 236 - 237 - 238 - 239 - 240 - 241 - 242 - 243 - 244 - 245 - 246 - 247 - 248 - 249 - 250 - 251 - 252 - 253 - 254 - 255 - 256 - 257 - 258 - 259 - 260 - 261 - 262 - 263 - 264 - 265 - 266 - 267 - 268 - 269 - 270 - 271 - 272 - 273 - 274 - 275 - 276 - 277 - 278 - 279 - 280 - 281 - 282 - 283 - 284 - 285 - 286 - 287 - 288 - 289 - 290 - 291 - 292 - 293 - 294 - 295 - 296 - 297 - 298 -



Mail: press@tecnologopercaso.com

Privacy &
Cookies



Powered by MMS - © 2016 EUROTEAM