to all hi-tech lovers



Moulinex lancia COOKEO



Moulinex, che da oltre 80 anni propone soluzioni audaci che semplificano la vita in cucina, analizza il rapporto degli Italiani con la

cucina e svela gli stili di cucina e le abitudini con fornelli e piccoli elettrodomestici emersi dall'Osservatorio commissionato a Human Highway*. Dall'indagine si delinea un'Italia variegata con diversi tipi di cuochi, dai più esigenti a quelli che cucinano “per necessità”, e modelli di riferimento e fonti d'ispirazione, illustrando i desiderata di chi per dovere o per passione si dedica alla preparazione dei pasti per sé e per la propria famiglia. Lo studio analizza inoltre la relazione con le più innovative tecnologie in cucina, come robot e multicooker, e rivela la top ten delle ricette impossibili per la maggior parte degli abitanti della penisola, piatti che con il nuovo COOKEO saranno pronti come per magia!
Il primo dato che emerge dallo studio, è la conferma della donna come regina in cucina nel 78% dei casi, mentre agli uomini spetta una responsabilità limitata nella preparazione dei pasti (31%) e anche “di fortuna”, se si considera che di questi il 50% cucina solo in caso di necessità. Una categorizzazione netta, che si apre però a un variegato panorama in cui fra passione, competenza e tempo a disposizione, vengono identificati diversi approcci alla cucina.
TIPOLOGIA DI CUOCHI
In un Paese come l'Italia, patria del buon cibo e terra di grandi chef, emerge una situazione molto eterogenea, che passa dalla presenza di autentici guru gastronomici, a cuochi di fortuna. Lo scenario rileva quindi il 29% di cuoche donne ed esigenti, appassionate e con voglia di sperimentare, cui fa seguito il 15,4% di cuochi, sia uomini che donne, over 45, che si definiscono “portati” e soddisfatti delle proprie abilità fra mestoli e padelle, pur nel rispetto di ricette tradizionali e senza sperimentazioni che esulino dal repertorio classico.
Ci sono poi le routinarie (13,3%), ovvero le addette quotidiane alla cucina, che pur nella praticità del quotidiano, cercano nuove fonti di ispirazione per un guizzo di fantasia in più, cui fa seguito il 13,7% di uomini che saltuariamente cucinano, ma sono anche disposti a piccole sfide con piatti un po' più elaborati di quelli presentanti nel quotidiano. Il 4,6% è rappresentato invece dai cosiddetti cuochi basilari, “quelli che se la cavano”, indicativamente uomini e donne under 44 che sfamano la famiglia, pur senza grandi doti in cucina, al contrario del 13,3%, uomini giovani o over 65, che semplicemente non cucinano mai o lo fanno solo per necessità, e dalla tecnologia si aspettano un aiuto a cucinare in maniera semplice e veloce.
COSA BOLLE IN PENTOLA: I PIATTI PREFERITI e I CAVALLI DI BATTAGLIA
Oltre al tipo di approccio c'è anche una questione di gusto. In generale l'Italia è un Paese che ama e rispetta la tradizione (66%), la genuinità data da ingredienti semplici (56%), con pochi grassi (41%). Le specialità regionali vincono di netto sull'etnico (rispettivamente 42% e 8%) e non è un caso se proprio nella madrepatria dei primi piatti, questi rappresentano per oltre il 70% anche il cavallo di battaglia, l'effetto wow fra parenti e amici! Nel dettaglio, la pasta alla carbonara è il piatto forte più diffuso in Italia (è citato come cavallo di battaglia dal 13% degli Italiani), seguito da lasagne (11%), risotti in generale e pasta al pomodoro. Solo il 5% della popolazione cita come cavallo di battaglia un secondo a base di carne, il 3% la pizza e sempre il 3% un dolce, che è altresì ostico e temuto.
LE RICETTE “MISSIONI IMPOSSIBILI”
Bello e impossibile. Questo sembra essere il Leitmotiv quando si parla di dolci, croce e delizia degli Italiani: infatti il 23% del campione vede in torte e dessert al cucchiaio le preparazioni più temute in cucina, quelle che rappresentano un loro fallimento in cucina o che addirittura non hanno mai sperimentato per la difficoltà presunta.
La seconda ricetta impossibile è rappresentata dai secondi a base di carne (13%), di cui l'arrosto in particolare (temuto dal 5% dei rispondenti), e quelli a base di pesce (temuti dal 12%). Per il 5% del campione anche preparare le lasagne rappresenta una sfida impossibile. A scemare nella piramide della paura gastronomica, ci sono i risotti (4%), i soufflè, la pasta fresca e i panificati in generale (pasta per la pizza, focaccia, pan di Spagna, etc.), ma anche il cuscus e la classica parmigiana di melanzane.

TORNA ALLA PAGINA PRINCIPALE


Moulinex lancia COOKEO



Moulinex, che da oltre 80 anni propone soluzioni audaci che semplificano la vita in cucina, analizza il rapporto degli Italiani con la

cucina e svela gli stili di cucina e le abitudini con fornelli e piccoli elettrodomestici emersi dall'Osservatorio commissionato a Human Highway*. Dall'indagine si delinea un'Italia variegata con diversi tipi di cuochi, dai più esigenti a quelli che cucinano “per necessità”, e modelli di riferimento e fonti d'ispirazione, illustrando i desiderata di chi per dovere o per passione si dedica alla preparazione dei pasti per sé e per la propria famiglia. Lo studio analizza inoltre la relazione con le più innovative tecnologie in cucina, come robot e multicooker, e rivela la top ten delle ricette impossibili per la maggior parte degli abitanti della penisola, piatti che con il nuovo COOKEO saranno pronti come per magia!
Il primo dato che emerge dallo studio, è la conferma della donna come regina in cucina nel 78% dei casi, mentre agli uomini spetta una responsabilità limitata nella preparazione dei pasti (31%) e anche “di fortuna”, se si considera che di questi il 50% cucina solo in caso di necessità. Una categorizzazione netta, che si apre però a un variegato panorama in cui fra passione, competenza e tempo a disposizione, vengono identificati diversi approcci alla cucina.
TIPOLOGIA DI CUOCHI
In un Paese come l'Italia, patria del buon cibo e terra di grandi chef, emerge una situazione molto eterogenea, che passa dalla presenza di autentici guru gastronomici, a cuochi di fortuna. Lo scenario rileva quindi il 29% di cuoche donne ed esigenti, appassionate e con voglia di sperimentare, cui fa seguito il 15,4% di cuochi, sia uomini che donne, over 45, che si definiscono “portati” e soddisfatti delle proprie abilità fra mestoli e padelle, pur nel rispetto di ricette tradizionali e senza sperimentazioni che esulino dal repertorio classico.
Ci sono poi le routinarie (13,3%), ovvero le addette quotidiane alla cucina, che pur nella praticità del quotidiano, cercano nuove fonti di ispirazione per un guizzo di fantasia in più, cui fa seguito il 13,7% di uomini che saltuariamente cucinano, ma sono anche disposti a piccole sfide con piatti un po' più elaborati di quelli presentanti nel quotidiano. Il 4,6% è rappresentato invece dai cosiddetti cuochi basilari, “quelli che se la cavano”, indicativamente uomini e donne under 44 che sfamano la famiglia, pur senza grandi doti in cucina, al contrario del 13,3%, uomini giovani o over 65, che semplicemente non cucinano mai o lo fanno solo per necessità, e dalla tecnologia si aspettano un aiuto a cucinare in maniera semplice e veloce.
COSA BOLLE IN PENTOLA: I PIATTI PREFERITI e I CAVALLI DI BATTAGLIA
Oltre al tipo di approccio c'è anche una questione di gusto. In generale l'Italia è un Paese che ama e rispetta la tradizione (66%), la genuinità data da ingredienti semplici (56%), con pochi grassi (41%). Le specialità regionali vincono di netto sull'etnico (rispettivamente 42% e 8%) e non è un caso se proprio nella madrepatria dei primi piatti, questi rappresentano per oltre il 70% anche il cavallo di battaglia, l'effetto wow fra parenti e amici! Nel dettaglio, la pasta alla carbonara è il piatto forte più diffuso in Italia (è citato come cavallo di battaglia dal 13% degli Italiani), seguito da lasagne (11%), risotti in generale e pasta al pomodoro. Solo il 5% della popolazione cita come cavallo di battaglia un secondo a base di carne, il 3% la pizza e sempre il 3% un dolce, che è altresì ostico e temuto.
LE RICETTE “MISSIONI IMPOSSIBILI”
Bello e impossibile. Questo sembra essere il Leitmotiv quando si parla di dolci, croce e delizia degli Italiani: infatti il 23% del campione vede in torte e dessert al cucchiaio le preparazioni più temute in cucina, quelle che rappresentano un loro fallimento in cucina o che addirittura non hanno mai sperimentato per la difficoltà presunta.
La seconda ricetta impossibile è rappresentata dai secondi a base di carne (13%), di cui l'arrosto in particolare (temuto dal 5% dei rispondenti), e quelli a base di pesce (temuti dal 12%). Per il 5% del campione anche preparare le lasagne rappresenta una sfida impossibile. A scemare nella piramide della paura gastronomica, ci sono i risotti (4%), i soufflè, la pasta fresca e i panificati in generale (pasta per la pizza, focaccia, pan di Spagna, etc.), ma anche il cuscus e la classica parmigiana di melanzane.

TORNA ALLA PAGINA PRINCIPALE


Moulinex lancia COOKEO



Moulinex, che da oltre 80 anni propone soluzioni audaci che semplificano la vita in cucina, analizza il rapporto degli Italiani con la

cucina e svela gli stili di cucina e le abitudini con fornelli e piccoli elettrodomestici emersi dall'Osservatorio commissionato a Human Highway*. Dall'indagine si delinea un'Italia variegata con diversi tipi di cuochi, dai più esigenti a quelli che cucinano “per necessità”, e modelli di riferimento e fonti d'ispirazione, illustrando i desiderata di chi per dovere o per passione si dedica alla preparazione dei pasti per sé e per la propria famiglia. Lo studio analizza inoltre la relazione con le più innovative tecnologie in cucina, come robot e multicooker, e rivela la top ten delle ricette impossibili per la maggior parte degli abitanti della penisola, piatti che con il nuovo COOKEO saranno pronti come per magia!
Il primo dato che emerge dallo studio, è la conferma della donna come regina in cucina nel 78% dei casi, mentre agli uomini spetta una responsabilità limitata nella preparazione dei pasti (31%) e anche “di fortuna”, se si considera che di questi il 50% cucina solo in caso di necessità. Una categorizzazione netta, che si apre però a un variegato panorama in cui fra passione, competenza e tempo a disposizione, vengono identificati diversi approcci alla cucina.
TIPOLOGIA DI CUOCHI
In un Paese come l'Italia, patria del buon cibo e terra di grandi chef, emerge una situazione molto eterogenea, che passa dalla presenza di autentici guru gastronomici, a cuochi di fortuna. Lo scenario rileva quindi il 29% di cuoche donne ed esigenti, appassionate e con voglia di sperimentare, cui fa seguito il 15,4% di cuochi, sia uomini che donne, over 45, che si definiscono “portati” e soddisfatti delle proprie abilità fra mestoli e padelle, pur nel rispetto di ricette tradizionali e senza sperimentazioni che esulino dal repertorio classico.
Ci sono poi le routinarie (13,3%), ovvero le addette quotidiane alla cucina, che pur nella praticità del quotidiano, cercano nuove fonti di ispirazione per un guizzo di fantasia in più, cui fa seguito il 13,7% di uomini che saltuariamente cucinano, ma sono anche disposti a piccole sfide con piatti un po' più elaborati di quelli presentanti nel quotidiano. Il 4,6% è rappresentato invece dai cosiddetti cuochi basilari, “quelli che se la cavano”, indicativamente uomini e donne under 44 che sfamano la famiglia, pur senza grandi doti in cucina, al contrario del 13,3%, uomini giovani o over 65, che semplicemente non cucinano mai o lo fanno solo per necessità, e dalla tecnologia si aspettano un aiuto a cucinare in maniera semplice e veloce.
COSA BOLLE IN PENTOLA: I PIATTI PREFERITI e I CAVALLI DI BATTAGLIA
Oltre al tipo di approccio c'è anche una questione di gusto. In generale l'Italia è un Paese che ama e rispetta la tradizione (66%), la genuinità data da ingredienti semplici (56%), con pochi grassi (41%). Le specialità regionali vincono di netto sull'etnico (rispettivamente 42% e 8%) e non è un caso se proprio nella madrepatria dei primi piatti, questi rappresentano per oltre il 70% anche il cavallo di battaglia, l'effetto wow fra parenti e amici! Nel dettaglio, la pasta alla carbonara è il piatto forte più diffuso in Italia (è citato come cavallo di battaglia dal 13% degli Italiani), seguito da lasagne (11%), risotti in generale e pasta al pomodoro. Solo il 5% della popolazione cita come cavallo di battaglia un secondo a base di carne, il 3% la pizza e sempre il 3% un dolce, che è altresì ostico e temuto.
LE RICETTE “MISSIONI IMPOSSIBILI”
Bello e impossibile. Questo sembra essere il Leitmotiv quando si parla di dolci, croce e delizia degli Italiani: infatti il 23% del campione vede in torte e dessert al cucchiaio le preparazioni più temute in cucina, quelle che rappresentano un loro fallimento in cucina o che addirittura non hanno mai sperimentato per la difficoltà presunta.
La seconda ricetta impossibile è rappresentata dai secondi a base di carne (13%), di cui l'arrosto in particolare (temuto dal 5% dei rispondenti), e quelli a base di pesce (temuti dal 12%). Per il 5% del campione anche preparare le lasagne rappresenta una sfida impossibile. A scemare nella piramide della paura gastronomica, ci sono i risotti (4%), i soufflè, la pasta fresca e i panificati in generale (pasta per la pizza, focaccia, pan di Spagna, etc.), ma anche il cuscus e la classica parmigiana di melanzane.

TORNA ALLA PAGINA PRINCIPALE


 SEI NELLA PAGINA 69   Link pagine: 0 - 1 - 2 - 3 - 4 - 5 - 6 - 7 - 8 - 9 - 10 - 11 - 12 - 13 - 14 - 15 - 16 - 17 - 18 - 19 - 20 - 21 - 22 - 23 - 24 - 25 - 26 - 27 - 28 - 29 - 30 - 31 - 32 - 33 - 34 - 35 - 36 - 37 - 38 - 39 - 40 - 41 - 42 - 43 - 44 - 45 - 46 - 47 - 48 - 49 - 50 - 51 - 52 - 53 - 54 - 55 - 56 - 57 - 58 - 59 - 60 - 61 - 62 - 63 - 64 - 65 - 66 - 67 - 68 - 69 - 70 - 71 - 72 - 73 - 74 - 75 - 76 - 77 - 78 - 79 - 80 - 81 - 82 - 83 - 84 - 85 - 86 - 87 - 88 - 89 - 90 - 91 - 92 - 93 - 94 - 95 - 96 - 97 - 98 - 99 - 100 - 101 - 102 - 103 - 104 - 105 - 106 - 107 - 108 - 109 - 110 - 111 - 112 - 113 - 114 - 115 - 116 - 117 - 118 - 119 - 120 - 121 - 122 - 123 - 124 - 125 - 126 - 127 - 128 - 129 - 130 - 131 - 132 - 133 - 134 - 135 - 136 - 137 - 138 - 139 - 140 - 141 - 142 - 143 - 144 - 145 - 146 - 147 - 148 - 149 - 150 - 151 - 152 - 153 - 154 - 155 - 156 - 157 - 158 - 159 - 160 - 161 - 162 - 163 - 164 - 165 - 166 - 167 - 168 - 169 - 170 - 171 - 172 - 173 - 174 - 175 - 176 - 177 - 178 - 179 - 180 - 181 - 182 - 183 - 184 - 185 - 186 - 187 - 188 - 189 - 190 - 191 - 192 - 193 - 194 - 195 - 196 - 197 - 198 - 199 - 200 - 201 - 202 - 203 - 204 - 205 - 206 - 207 - 208 - 209 - 210 - 211 - 212 - 213 - 214 - 215 - 216 - 217 - 218 - 219 - 220 - 221 - 222 - 223 - 224 - 225 - 226 - 227 - 228 - 229 - 230 - 231 - 232 - 233 - 234 - 235 - 236 - 237 - 238 - 239 - 240 - 241 - 242 - 243 - 244 - 245 - 246 - 247 - 248 - 249 - 250 - 251 - 252 - 253 - 254 - 255 - 256 - 257 - 258 - 259 - 260 - 261 - 262 - 263 - 264 - 265 - 266 - 267 - 268 - 269 - 270 - 271 - 272 - 273 - 274 - 275 - 276 - 277 - 278 - 279 - 280 - 281 - 282 - 283 - 284 - 285 - 286 - 287 - 288 - 289 - 290 - 291 - 292 - 293 - 294 - 295 - 296 - 297 - 298 - 299 - 300 - 301 - 302 - 303 - 304 - 305 - 306 - 307 - 308 - 309 - 310 - 311 - 312 - 313 - 314 - 315 - 316 - 317 - 318 - 319 - 320 - 321 - 322 - 323 - 324 - 325 - 326 - 327 -



Mail: press@tecnologopercaso.com

Privacy &
Cookies



Powered by MMS - © 2016 EUROTEAM